Blog: http://candyfloss.ilcannocchiale.it

Anna, l'ho preso da te.

Questo l'ho preso dal blog di un amica.

Le donne piacciono e piacciono per tanti motivi.

Dovete leggere tutto.


- Innanzitutto, il modo in cui profumano sempre (anche se è solo shampoo).

- Il modo in cui profumano, anche dopo una lezione di educazione fisica.

- Il modo in cui le loro teste trovano sempre lo spazio giusto sulle nostre spalle (che è strabello, perché profumano).

- Il modo in cui ti guardano, che ti conoscano o meno.

- Il modo in cui si agitano perché le stai guardando.

- Sempre per questo sguardo, il modo in cui ridacchiano con le amiche, dicendo chissà cosa su di te.

- Il modo in cui ti salutano senza nemmeno conoscerti, magari con un bel sorriso sul viso, giusto per attirare la tua attenzione.

- Il modo in cui ti salutano dopo averti conosciuto.

- Il modo in cui ti salutano dopo uno splendido pomeriggio insieme a te.

- Il modo in cui ti salutano dopo uno splendido pomeriggio rovinato da un litigio.

- Il modo in cui ti salutano dopo un pomeriggio pessimo.

- Insomma, basta che ti salutino!

- Il modo in cui si girano dall’altra parte per non guardarti.

- Il modo in cui ti guardano.

- Il modo in cui ti fissano con insistenza.

- Il modo in cui si sbracciano dal bus o dall’auto quando ti vedono.

- Il modo in cui sembrano (e sono) stra carine quando dormono.

- Come ti fanno venire voglia di dormire al loro fianco!

- La facilità con la quale si adattano tra le nostre braccia.

- Il modo in cui ti fanno venire voglia di coccolarle per ore.

- Il modo in cui ti baciano e all'improvviso tutto va bene nel mondo.

- Come sono carine quando mangiano!

- Come ti fanno venire voglia di mangiarle di baci!

- Il modo in cui ci mettono ore a vestirsi, ma, alla fine, ne fanno valere la pena.

- Il modo per cui si inventano scuse assurde per i ritardi, quando, in verità, sono dovuti semplicemente al fatto che ci mettono ore a vestirsi e a truccarsi.

- Perchè sono sempre calde anche se fuori ci sono meno 30°.

- E, naturalmente, il modo “gentilissimo” col quale ti dicono che hai le mani gelate.

- Il modo in cui stanno bene con qualsiasi cosa addosso.

- Il modo in cui stanno bene con nulla addosso.

- Il modo in cui ricercano i complimenti anche se entrambi sapete ciò che pensi: ossia che lei è la più bella cosa sulla Terra.

- Il modo col quale cercano di farti dire “ti amo” almeno 10000 volte, quando, in realtà, non c’è il benché minimo bisogno.

- Come sono carine quando discutono con gli altri!

- Come fanno paura quando discutono con te!

- La delicatezza delle loro manine quando ti accarezzano.

- La forza delle loro manine quando ti schiaffeggiano.

- Il modo in cui la loro mano trova sempre la tua (che, naturalmente, è fredda…).

- Il modo in cui sorridono.

- Il modo in cui TI sorridono.

- Il modo in cui litigano.

- Il modo col quale si trattengono durante un vostro litigio.

- Il modo col quale esplodono senza un motivo durante un vostro litigio.

- Il modo in cui ti senti quando vedi il loro nome sul display del cellulare subito dopo che hai avuto un brutto litigio.

- Il modo in cui dicono “Non litighiamo più” anche se sapete che un'ora più tardi starete discutendo per qualcosa (tipo le tue mani troppo fredde…).

- Il modo in cui ti baciano dopo un litigio.

- Il modo in cui ti baciano dopo che tu hai fatto qualcosa di carino per loro.

- Il modo in cui ti baciano quando dici loro "Ti amo".

- A dire il vero... semplicemente il modo in cui ti baciano!

- Il modo in cui si rallegrano quando dici loro “Ti amo”.

- Il modo in cui lo dicono a te.

- Il modo in cui non te lo diranno mai per prime.

- Il modo in cui negano fino allo stremo che non sono interessate a te.

- Il modo col quale fingono di non accorgersi del tuo interesse, mentre, in realtà, il loro cervello sta ballando la conga con l’esofago dalla felicità.

- Il modo in cui non vogliono mai mettere giù il telefono.

- Il modo in cui ti fanno sperare che non mettano giù il telefono.

- Il modo in cui ti sbattono in faccia il telefono.

- Il modo in cui cadono tra le tue braccia quando piangono.

- Il modo in cui piangono.

- E, poi, il modo in cui si scusano per aver pianto per qualcosa di così stupido.

- Il modo in cui le loro lacrime ti fanno venir voglia di cambiare il mondo così che non le faccia più male.

- Il modo in cui ti colpiscono e si aspettano di farti male.

- E poi il modo in cui si scusano quando ti hanno fatto male sul serio (anche se noi non lo ammettiamo…).

- Il modo in cui sanno di mancarti.

- Il modo in cui tu manchi loro, ma non lo ammettono.

- Il modo in cui dicono "Mi manchi".

- Il modo in cui ti mancano.

- Il modo in cui ti eccita anche solo la loro unghia del mignolo.

- Il modo in cui fingono di non eccitarsi.

- Il modo in cui ti scrutano, cercando di capire se sei eccitato.

- E il modo in cui ci azzeccano, perché sì, sei sempre eccitato.

- Il modo in cui finisci a farci l’amore, per fare la pace o, semplicemente, per voglia.

- E il modo in cui fanno l’amore, naturalmente.

- Il modo in cui parlano per ore.

- Il modo in cui parli per ore con loro.

- Il modo in cui si zittiscono, perché tu togli loro le parole.

- Il modo in cui vorresti parlare per ore con loro e di loro, ma non riesci a pronunciare nemmeno una parola.


Ogni riferimento a cose e persone è puramente casuale.

Pubblicato il 24/2/2008 alle 16.13 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web